I Gruppi‎ > ‎

GRUPPO CITTADELLA

Il Gruppo 

E’ stato fondato nel 1932 da alcuni Reduci della Grande Guerra. Primo capogruppo fu il S.Ten. Alessandro Malatesta, ragazzo del ‘99. La cerimonia, con la benedizione del Gagliardetto da parte dell’Arciprete, si svolse in piazza con molta solennità. Dopo 6 mesi (causa malattia contratta in Guerra) Malatesta “andò avanti”. Gli succedette Giovanni Cusinato, classe 1893, volontario nella prima Guerra Mondiale. I primi Soci furono oltre a Cusinato e Malatesta, i fratelli Rebeschini, Alfonso Gelain, Cesare Zanin, Giovanni Lorenzin, Carlo Mesirca, Gino Pasquin, Benedetto Zonta e altri non più rintracciabili nei documenti. Poco dopo si aggiunsero altri soci, mano a mano che tornavano dalla naia. Uno di questi è Cesare Zen, classe 1910, unico testimone della storia del Gruppo ancora vivente. Altro grande socio, Reduce della  Campagna di Grecia, è il Ten. Col. Alberto Giopp (classe 1917). Il Gruppo raggiunse in breve 150 iscritti, i Soci partecipavano alle Adunate Nazionali con tutti i mezzi disponibili a quell’epoca. Il capogruppo Cusinato morì nel 1944 nel pieno del 2° conflitto mondiale. Altri lutti colpirono le penne nere cittadellesi, ma furono ancora i Reduci a far rinascere il Gruppo nel dopoguerra. Nel 1945, venne inaugurato il nuovo gagliardetto, nominato il capogruppo Costante Rebeschini, uno dei soci fondatori. Alla manifestazione partecipò, tra una selva di alpini, Angelo Manaresi già Presidente Nazionale A.N.A..

Nel 1972, 40° di fondazione, si tenne un’Adunata Triveneta, presenti il Presidente Naz.le Bertagnolli, quello Sezionale, Gen. Dal Fabbro, il reduce di Russia Giulio Bedeschi e una folla di alpini. In quell’occasione il Gruppo venne intitolato alla memoria dell’alpino, caduto e disperso in Russia, Serg. Magg. Mario Fabris. Nel 1977 si svolse un’altra “Triveneta” e venne inaugurata la “Via degli Alpini”.

Nel 1976 una squadra di volontari ha partecipato alla ricostruzione del Friuli colpito dal terremoto. Da oltre 40 anni il Gruppo organizza la commemorazione della battaglia di Nikolajewka, a ricordo di quanti hanno perso la vita in terra di Russia. Nell’occasione incontra gli studenti delle scuole medie per trasmettere loro alcune pagine di storia, di valori e di spirito Alpino. In sede vengono organizzate per i soci e la cittadinanza, serate culturali e di storia. Nel 1992 il Gruppo ha ospitato una adunata “Alpina Europea” con l’intitolazione della via “Caduti di Russia”, e nel 1998 un “Raduno Internazionale Alpino” per l’inaugurazione, dopo il rifacimento, del Cimitero Militare, che contiene le spoglie di oltre 17.000 Caduti AustroUngarici. Ha ospitato nel 2004 il giuramento solenne dei “Bocia” dell’8° Reggimento Alpini – Btg. Gemona; grande impegno, ma enorme soddisfazione ed orgoglio. Il Gruppo organizza annualmente la “Camminata del 1° maggio” e, in settembre, una “Marcia di regolarità”, sul Monte Grappa, dove gestisce una malga che serve come base per le varie attività in montagna.

La Sede del Gruppo si trova in un immobile, messo a disposizione dal Comune, del XV° secolo denominato “Torre Mejaniga”. E’ stata ristrutturata con il lavoro gratuito degli alpini, durato quasi 2 anni, è frequentata oltre che dai Soci, dal Coro A.N.A. per le prove settimanali. Il Coro, composto da 35 voci, è attivo dal 1972.
Il Gruppo ha festeggiato il 10 giugno 2012 l'80° di Fondazione e con l'occasione ha inaugurato il "Monumento agli Alpini" sito in piazza Villarina (borgo treviso).
 
 
 

CAPIGRUPPO

1932 – Malatesta Alessandro

1933 – Cusinato Giovanni

1945 – Rebeschini Costante

1948 – Barin Angelo

1974 – Pontarollo Marino

1990 – Giopp Alberto

1996 – Rattin Sisto

2002 – Brotto Fulvio

2005 – Stella Bruno

2006 – Moletta Luca

2008 – Pontarollo Ivan



Indirizzi utili

Sede: Via S. Leopoldo, 23

Incontro: venerdì sera e domenica mattina.

Pagine secondarie (1): NIKOLAJEWKA 2012
Comments