Mercoledì 24.02.2020

Diritti e rovesci



da 4 anni45 minuti
3.-bambini 5.- adulti
Teatro Oratorio ParrocchialeBellinzona
Debutto 14:00 Replica 16:00

con la Compagnia Teatro Tan di Biasca

Martino, un ragazzino con molti giocattoli, passa le giornate a giocare in camera. Qualche volta chiede aiuto al papà, che però è troppo indaffarato e non lo ascolta. Un giorno Martino, facendo i capricci, si fa comperare la playstation. Purtroppo nei regali c'è sempre qualche cosa che non funziona: un tasto, un modello sbagliato, uno schermo in bianco e nero, un cavo difettato.

Le richieste di Martino diventano molto insistenti e il papà inizia a portargli regali in continuazione. Quando Martino se ne accorge è troppo tardi; i regali l'hanno completamente sommerso.

Così nel ragazzo affiora la paura di restare solo, di aver perso il contatto con la realtà, con le cose preziose, importanti. Martino si rende conto che in questo modo la sua vita non va bene. Ma ormai il papà si è già trasformato in un robot e continua a organizzare feste di compleanno, promettere regali. A Martino rimane un ultimo gesto disperato: togliergli le batterie! Martino riesce a risvegliare il papà da questo incubo. Lui e il papà cominciano a giocare insieme e a ricostruire una vera relazione.

Christian Pezzatti e Aldo Bettosini si presentano in scena con temi legati all’educazione. La società che cambia continuamente ha profondamente modificato il modo di essere dei genitori nei confronti dei figli. Se da un lato i genitori hanno forse meno tempo per ascoltare, dall'altro vogliono organizzare la vita dei figli nei minimi dettagli. Il dito è spesso puntato sui ragazzini viziati, incapaci di gestirsi: ma perché sono così? In che misura sono responsabili i genitori? A volte le situazioni che si creano sono talmente estreme che nascono litigi, incomprensioni, sofferenza, dolore. Lo spettacolo offre una possibile via d'uscita a tutto questo grazie a uno dei principi base dell'educazione: il prendersi cura della relazione.