Volontariato

Volontariato! Quanti stupendi, meravigliosi ricordi che ho.
Poi subentrano gli studi, il lavoro lontano casa ed infine la famiglia e quindi molli tutto.
La prima mia esperienza è stata intorno ai 16-18 anni con ragazzi gravemente handicappati che all'inizio mi facevano un po' effetto, a dir la verità, e paura. Poi ho finito per abbracciarli, amarli, trattarli veramente come gli altri (quando ci voleva la brontolata per i capricci, la facevo senza fare discriminazioni, quando ci voleva un bacio o un abbraccio, io non esitavo a darlo). Questo per due anni, poi gli studi ed il lavoro mi hanno fatto interrompere il volontariato. 

Dopo quasi 10 anni ho assistito a pazienti con l'A.I.D.S negli ospedali e a domicilio ed infine ai tossicodipendenti in centri religiosi di disintossicazione. Anche con loro, come con i portatori di handicap ho ricevuto affetto, soddisfazione e provato una gioia indescrivibile, appagante. 
Poi la famiglia e altri impegni mi hanno fatto interrompere di nuovo quella attività in cui davo tutta me stessa.
Mi è rimasta solo la soddisfazione di incontrare quella gente, a volte, per strada o di cenare insieme e di ricevere gratitudine.
... DARE PER ...DARE ! Questo è stato per anni il mio motto.
Mai scorderò!
Siano benedetti coloro che fanno volontariato, anche un mese, un giorno, un'ora è importante..
Dare per dare...


Luana Mataloni
Comments