Storie‎ > ‎

Amis allo zoo

(da leggere e spiegare i termini sconosciuti ai bambini 5-8 anni) (storia ambientata in India)

descrizione di Amis e dello zio

Amis oggi va con lo zio Geet allo zoo.

E' molto eccitato perché non è mai stato in uno zoo.

Egli è un bambino di sei anni, è un bimbo molto vivace.

Ha un viso bellissimo. Ha due grandi occhi neri con lunghe ciglia. Ha un sorriso simpatico ed un nasino che sembra una piccola patata. I suoi capelli sono nerissimi, lucidi e ricci.

Ma Amis ha due difetti fisici: è molto basso per l'età che ha (dovrebbe essere molto più alto) ed ha due orecchie grandi.

Nell'insieme è comunque un bimbo carino.

Lo zio ha sessant'anni. Non è alto. I capelli suoi sono grigi. Ha una barba tutta bianca. E' molto magro e veloce nel movimento.

L'unico nipote che ha è Amis, il figlio di sua sorella. Geet vuole molto bene a suo nipote, cerca di accontentarlo sempre. Forse lo accontenta, lo vizia troppo!

Per la grande occasione, cioè, per andare allo zoo la prima volta, Amis Ha voluto indossare indumenti elegantissimi e nuovi: pantaloni di seta neri e una camicia di lino puro bianca.

In testa ha un cappellino nero di cotone. Mentre, ai piedi, indossa mocassini.

Lo zio invece, è vestito in modo semplice.

Ha una maglia a maniche lunghe e un paio di pantaloni. Questi vestiti non sono nuovi ma sono ancora i buono stato. Indossa stivaletti di cuoio.


descrizione dello zoo

Geet, e Amis entrano allo zoo. 

Lo zio spiega al nipote che lo zoo è una specie di Parco recintato.

In esso vivono, in cattività o in semilibertà, animali di tutte le specie, esposti al pubblico.

Viene anche chiamato "Giardino zoologico".

Inoltre, Geet dice al bimbo che tutti gli animali (secondo le norme vigenti) sono custoditi in strutture di notevoli dimensioni così stanno comodi e si possono osservare meglio.

Gli uccelli acquatici grandi hanno a disposizione il laghetto con acqua a ricambio costante e una parte di terreno dove possono ripararsi e riposare.

I roditori e i piccoli mammiferi sono in diversi ambienti. In uno vi sono conigli, cincillà e tutti i roditori di taglia piccola come i topolini, i criceti, i gerbilli, i ratti ecc..

Poi ci sono due locali costituiti da voliere in serie dove stanno gli scoiattoli, alcuni uccellini, i furetti, i cani della prateria e le quaglie cinesi.

Amis guarda il cielo: non c'è una nuvola ed il sole splende. Nel cielo volano uccelli e le farfalle si posano sui fiori. Amis guarda e osserva tutto.

Lui non ascolta lo zio e si avvicina alle vasche di vetro dove vi sono i serpenti.


la relazione tra Amis e gli animali

Amis avvicina la mano ad un vetro.

Un serpente si avvicina al vetro (è un grosso pitone) e mostra a lui la sua lunga lingua. 

Amis si spaventa e abbraccia lo zio.

Geet parla al nipote del pitone: “Esso è tra i serpenti più timidi e mansueti che si possano incontrare. Difficilmente tenta di mordere...”

Amis ora pare che abbia ascoltato le cose dette dallo zio.

I due poi vanno a vedere i cammelli ed i dromedari che sono nel recinto. Ma Amis non sa stare fermo e neanche zitto: urla così forte da farli scappare.

Ora è Geet che urla e brontola ad Amis. Poi, quando si calma, gli racconta che i cammelli vivono di solito in branchi di venti esemplari: “...Ogni branco ha un capo, un maschio.
Questo è un animale forte e resistente. Trasporta carichi fino a 450 Kg.

Per diversi giorni, circa 20, sopporta bene la mancanza di cibo e d'acqua, usa le gobbe piene di grasso come riserve.


Può camminare fino a circa 24 ore consecutive, ad una velocità massima di 4 km orari percorrendo fino a circa 50 km al giorno.

Come riserva idrica può bere anche 150 litri d'acqua. Sopporta escursioni termiche da -20°C a oltre 50°C...”

Mentre Geet parla, Amis canticchia, non ascolta, non è interessato e poi pretende addirittura che lo zio gli compri il gelato.

Lui rifiuta di comprarlo, non tanto perché il nipote non ha ascoltato, gli nega il gelato perché ha infastidito gli animali. E inoltre gli ricorda tutto ciò che ha combinato e lo porta addirittura fuori allo zoo. I due escono, entrambi seri. Amis inizia a piangere e continua per oltre mezz'ora.

Poi urla perfino parole brutte!

Allora lo zio, per far stare zitto Amis lo porta nuovamente allo zoo. Lo zio è costretto a pagare, per la seconda volta, i biglietti d'entrata.

E' molto il costo di entrata, soprattutto per lo zio ma lui è un uomo paziente e vuole troppo bene a suo nipote.

Poi vanno dalle giraffe e Amis riesce dal recinto a tirare la coda ad una piccola giraffa. 

Il guardiano dello zoo lo brontola. E anche lo zio lo brontola ma Amis ride.

Poi loro siedono su una panchina perché lo zio, esasperato dalle richieste di Amis, ha comprato i gelati. Amis ha scelto il gelato al cioccolato e lo zio ha un gelato alla crema.

Geet dice al nipote: “La Giraffa rappresenta l’animale terrestre vivente più alto. Questo amabile mammifero abita le savane dell’Africa sub-sahariana. Vive in gruppi ben distinti di maschi e gruppi di femmine con i piccoli.

La Giraffa ha un corpo molto flessuoso e agile .

Può essere alta anche oltre 5 metri di altezza.

Le femmine sono poco più piccole dei maschi.

La caratteristica più evidente della Giraffa è il collo molto lungo (può misurare fino a 3 metri di lunghezza). Anche le zampe sono lunghe.

Queste, insieme al lungo collo permettono alla Giraffa di raggiungere il suo cibo preferito: le foglie più alte degli alberi, soprattutto le acacie.

La sua bocca è dotata di una lingua di colore blu, molto forte da strappare bene le foglie dal ramo.

Il mantello di ogni Giraffa è beige ricoperto da macchie brune, più o meno evidenti, a seconda della sottospecie.

Tra luglio e settembre avviene il periodo della riproduzione.”

Amis ascolta lo zio che gli parla delle giraffe

Ma una grossa testa esce fori dal recinto.

E' la giraffa vuole leccare i gelato di Amis. Lui allora prende un ramo per terra e riesce a spaventarla.

Geet è stanco di brontolarlo.

I due camminano ancora nel grande Parco. Il bimbo vede in gabbia una scimmia, un gorilla e le tira un sasso. E' proprio un bimbo dispettoso. La scimmia se ne va, lamentandosi.

Lo zio dice ad Amis che gli comprerà noccioline se promette che sarà buono da quel momento in poi.

Lo zio allora parla a lui del gorilla. Gli dice che è un animale grande e possente. Ha il pelo nero e folto. Nonostante l'aspetto imponente, il gorilla è animale pacifico (di solito).

Il gorilla è dotato di una notevole intelligenza.

Geet poi dice ad Amis: “Gli animali chiusi nelle gabbie danno l'idea di stare male, di soffrire. Questo zoo ti è piaciuto? Tu hai visto animali felici?” E lui risponde: “Non tanto”.

Poi Amis vuole essere bravo e dà le noccioline alla scimmia. Questa che sta ancora male per il sasso avuto sulla schiena morde ad Amis!


Lui urla piange, piange, piange! I dottori di emergenza del Parco lo portano in infermeria.

Amis, pentito, mentre fasciano la sua mano dice: “la scimmia è stata cattiva e anche io. Non voglio essere cattivo mai più”. 


CONCLUSIONE:
Questa storia dà soprattutto una lezione morale: il rispetto agli animali. E poi fa riflettere sugli zoo, gli aspetti positivi e negativi.
Comments