Benvenuti!‎ > ‎

Le chiese di Isili

Le chiese presenti sul territorio di Isili sono diverse. La chiesa parrocchiale è intitolata ai Santi Clemente Papa e San Saturnino Martire sardo. Vi è poi la chiesa dedicata a San Giuseppe Calasanzio, la quale in origine era dedica a Sant'Efisio Martire sardo. Di notevole pregio è altresì la Cappella dedicata a Maria Immacolata. Del tutto nuova nello stile e di recente fabbricato è la chiesetta dedicata a Santa Maria Bambina, situata nel rione Zaurrai. Anche la casa di riposo denominata Casa Antonia è dotata di un locale di culto, così come lo è altresì la Casa dell'anziano San Saturnino, ove il Rev.mo Monsignor Salvatore Sanna dice Messa per gli ospiti all'interno della curatissima cappella. Un'altra cappella è presente all'interno dell'Ospedale di Isili intitolato a San Giuseppe Calasanzio. 

La chiesa di Sant’Antonio di Fàdali rivela l’antica devozione per il Santo ed è tutt'ora fruibile. Caratteristica per la posizione acquisita a seguito dello sbarramento artificiale denominato Is Borroccus è la chiesa intitolata a San Sebastiano, ubicata su un isolotto calcareo ormai raggiungibile solamente in barca o in canoa. A causa delle instabili correnti lacustri ne è vivamente sconsigliato l’accesso a nuoto.

Degne di nota sono anche le chiese non più adibite al culto ma testimonianti un passato di fervore nei fedeli. Una di esse è la chiesa di San Mauro, ormai ridotta allo stato di rudere.

Altre chiese all'interno del centro abitato di cui alcuni anziani hanno ancora memoria erano quelle di San Rocco, Sant' Efisio Martire, Sant'Antonio da Padova, dei Santi Cosma e Damiano, Santa Margherita, Santa Anastasia e San Cipriano.