difensore / défenseur



San Michele, il difensore d'Israele e della Chiesa

Nella Bibbia si può notare che con molta cura San Michel veglia su Israele, dando consiglio e combattendo il nemico che cerca di annientare il Popolo che Dio si è scelto. Così, la Chiesa, Popolo della nuova Alleanza si è affidata alla custodia dell'Arcangelo Michele.

San Michele difensore viene rappresentato con la lancia: arma da combattimento da lontano.

- Michele dice a Daniele che sta per respingere i Persiani: (Dan 10, 12 - 13 e 21). «Non temere, Daniele, poiché fin dal primo giorno in cui ti sei sforzato di intendere, umiliandoti davanti a Dio, le tue parole sono state ascoltate e io sono venuto per le tue parole. Ma il principe del regno di Persia mi si è opposto per ventun giorni: però Michele, uno dei primi prìncipi, mi è venuto in aiuto e io l'ho lasciato là presso il principe del re di Persia… Nessuno mi aiuta in questo se non Michele, il vostro principe" 
- Michele sta davanti a Balaam, con una spada in mano per impedirlo di maledire Israele (Numeri 22, 23).
- Michele si rivela come capo dell'esercito del Signore di fronte alle mura di Gerico (Giosuè 5, 13). "Mentre Giosuè era presso Gerico, alzò gli occhi ed ecco, vide un uomo in piedi davanti a sé che aveva in mano una spada sguainata. Giosuè si diresse verso di lui e gli chiese: «Tu sei per noi o per i nostri avversari?». 14 Rispose: «No, io sono il capo dell'esercito del Signore. Giungo proprio ora». Allora Giosuè cadde con la faccia a terra, si prostrò e gli disse: «Che dice il mio signore al suo servo?». 15 Rispose il capo dell'esercito del Signore a Giosuè: «Togliti i sandali dai tuoi piedi, perché il luogo sul quale tu stai è santo». Giosuè così fece".
Incoraggia Gedeone a liberare Israele: (Giudici 6, 11).
- Michele stermina gli Assiri che venivano per profanare Gerusalemme (2 Re 19, 35). "Ora in quella notte l'angelo del Signore scese e percosse nell'accampamento degli Assiri centottantacinquemila uomini. Quando i superstiti si alzarono al mattino, ecco, quelli erano tutti morti".
Saint Michel, le défenseur d'Israël et de l'Église

Dans la Bible on peut constater avec quel soin Michel veille sur Israël, le conseillant, combattant l'ennemi qui tente de le submerger, préservant ainsi l'honneur de Dieu qui l'a choisi comme Son peuple. Devant ces hauts fait, l'Église, peuple de la nouvelle alliance, s'est confiée à la garde de saint Michel.

Souvent saint Michel défenseur est représenté avec la lance, l'arme pour les combat de loin.

- Michel assure à Daniel qu'il va repousser les Perses (Daniel 10,13., 10, 21).
- Il se tient devant Balaam, un glaive à la main pour l’empêcher de maudire Israël (Nombres 22, 23).
- Il se révèle comme chef de l’armée du Seigneur à Josué devant les murailles de Jéricho (Josué 5, 13). 
- Il encourage Gédéon à délivrer Israël (Juges 6, 11). 
- Il extermine les Assyriens qui menaçaient de profaner Jérusalem (2 Rois 19, 35).
Comments