001 - Le ragioni di un "NO"

pubblicato 17 set 2016, 11:07 da Cittadinanza Attiva Imola   [ aggiornato in data 30 mar 2017, 08:04 ]

Noi di Cittadinanza Attiva, in vista del referendum costituzionale, desideriamo iniziare con i lettori di questo giornale un dialogo che ci porterà a motivare la nostra scelta di votare "NO" alla riforma.

In questo primo intervento anzitutto presentiamo il nostro comitato permanente, nato dall’idea di un punto di riferimento stabile per coloro che vogliono impegnarsi nel promuovere la consapevolezza dei propri diritti e nel far sentire la loro voce quando le scelte delle Istituzioni locali e nazionali possono produrre un danno o un rischio per la collettività riguardo a temi sociali fondamentali quali salute, ambiente, istruzione, lavoro, beni comuni, e quell’elemento che tutti li racchiude: la democrazia.

Proprio per questo nutriamo una grande preoccupazione per le possibili conseguenze della riforma, a fronte di un filo conduttore improntato all’autoritarismo e all’accentramento, quasi a voler allontanare sempre di più i cittadini dalla politica. Tutti siamo consapevoli della distanza che si è già creata:  ebbene,  le modifiche costituzionali proposte dal Governo (non dal Parlamento della Repubblica) determineranno un ulteriore ostacolo alla  possibilità di intervento di noi cittadini nelle scelte politiche e, quindi, una diminuzione della nostra libertà che - come cantava Gaber - è partecipazione.

Non intendiamo accettare l’idea che sia sufficiente “fare”, il vero obiettivo è “fare bene”; e se è vero che vi sono margini per migliorare l’efficienza del nostro sistema politico,  le misure proposte dal Governo - lungi dal produrre unicamente aggiustamenti tecnici - mirano ad una sostanziale modifica dell'impianto di tutela democratica. Tale impostazione non rappresenta certo una novità, anzi esplicita una tendenza in atto da tempo e non solo nel nostro paese.

Tutti i sabati mattina a partire dal 10 settembre saremo presenti con un banchetto in centro (in via Emilia 186 o via Mazzini 19 a seconda delle date); inoltre sono previsti eventi informativi, e contiamo di organizzarli con persone di rilevanza nazionale. Seguiteci anche sul sito e sulla pagina Facebook!


(Pubblicato su Leggi la Notizia e Tuttoimola - 7/9/2016; Nuovo Diario - 15/9/2016)