Archivio News...

 

Dare voce a NICOLETTA DOSIO non è reato - APPELLO di UDIPALERMO

pubblicato da udipalermo onlus   [ aggiornato in data ]

APPELLO di UDIPALERMO alle signore e ai signori delle reti radiotelevisive

Dare voce a NICOLETTA DOSIO non è reato

Un corpo di donna dietro le sbarre per non chiudere sulla annosa costruzione TAV ridotta ormai a una faccenda di ordine pubblico – è con la decisione di esporre il proprio corpo di donna andando in carcere per un anno e rifiutando ogni misura alternativa che Nicoletta Dosio rimette al centro con coraggio e coerenza non solo la salvaguardia della Val di Susa ma anche il senso autentico della lotta ambientalista e di ogni lotta sociale.

Noi siamo di parte, stiamo dalla parte di Nicoletta Dosio che nella sua lettera dell’11 novembre afferma: «Se andrò in carcere, non me ne pentirò, perché, come scrisse Rosa Luxemburg, dalla cella dove scontava la sua ferma opposizione alla guerra, “mi sento a casa mia in tutto il mondo, ovunque ci siano nubi, e uccelli, e lacrime umane”».

Ci stupisce lo strano silenzio delle signore e dei signori delle reti radiotelevisive, pubbliche e non, su un grave episodio come questo che parimenti a tanti altri del passato remoto e del passato prossimo tenta di “criminalizzare” le giovani e i giovani, le donne e gli uomini che oppongono resistenza alla distruzione e alla devastazione dell’ambiente.

Ci imbarazzano, ancor più dei signori, le signore delle reti radiotelevisive che fanno un gran parlare delle donne, scrivono libri sulla “donna”, gridano “contro la politica del testosterone”, richiedono – e non a caso – parità con gli uomini e poi dinanzi alla voce dissenziente, fuori del coro e fuori dell’aspirazione al potere, di una donna in carne ed ossa quale è Nicoletta Dosio tacciono.

Visto che viviamo ancora in una democrazia, così pare, chiediamo alle signore e ai signori delle reti radiotelevisive una informazione sulle forme di resistenza in atto nel nostro Paese e sulle ragioni delle lotte. Dare voce al dissenso non è reato: chiediamo di conoscere la storia di Nicoletta Dosio, una dei dodici attivisti condannati per aver fatto passare senza pagare il pedaggio gli automobilisti al casello di Avigliana sull’autostrada Torino-Bardonecchia arrecando alla società autostradale un danno di 770 euro!

Lina Caffaratto Colajanni ci ha lasciate

pubblicato da udipalermo onlus   [ aggiornato in data ]

Giovedì 2 Gennaio è morta Lina Caffaratto Colajanni, esemplare figura della politica delle donne a Palermo fin dal 1945 quando, insieme ad Anna Nicolosi Grasso, Cornelia Reale, Enza Barillà ed Eugenia Bono contribuì a fondare l’Unione Donne Palermitane, aderente all’Unione Donne Italiane
Donna instancabile,  di grande intelligenza e di straordinaria gentilezza, ha segnato con la sua amorevole ed autorevole presenza la vita della nostra associazione per oltre cinquanta anni.  
Lina c’è sempre stata, impegnata con riservata ma attivissima partecipazione in tutte le pratiche politiche agite dall’UDI di Palermo: quelle dell’emancipazione - con le iniziative per i diritti fondamentali, per la casa e i servizi sociali e con l’incessante lavoro nei quartieri popolari svolto, insieme a Lucia Mezzasalma e alle altre compagne, non con intenzione assistenziale, bensì per via di un agire politico di modificazione personale e sociale; quelle della liberazione, negli anni ’70, con le campagne per gli asili nido, per la riforma del diritto di famiglia, il divorzio, la pace e contro l'aborto clandestino e la violenza sulle donne, concorrendo con entusiasmo, negli anni ‘80, ad attivare il Centro di consulenza legale e psicologica e dedicandosi alla prima accoglienza delle donne. E quando, anche a Palermo, con le pratiche e il pensiero della differenza sessuale iniziavamo un nuovo corso e nuove forme di relazione politica tra donne, Lina era ancora lì con noi a misurarsi con il nuovo e, insieme, con la certezza della necessità di lasciare tracce dell’agire politico consapevole delle donne e la ferma determinazione a farlo. 
E’, infatti, al suo desiderio di preservare la memoria storica e politica di quanto prodotto dall’associazione che dobbiamo oggi la presenza dell’Archivio di UDIPALERMO, riconosciuto patrimonio storico nel 2009. Ed è stata ancora Lina, nel 1987, a volere con forza e determinazione l’unica - ancora oggi - Biblioteca delle donne in Sicilia, un luogo fisico e simbolico di valorizzazione dei saperi, della storia, della creatività femminile. 
Responsabilità, lungimiranza, saggezza, capacità di relazione, magnificenza sono le sue qualità umane e politiche che abbiamo sempre apprezzato e che la rendono per noi una donna esemplare, una madre simbolica. Ricordarla continuando a fare vivere il suo straordinario impegno ed amore per la libertà femminile  è oggi il nostro proposito. 

LA PAROLA ALLA SIRIA. Voci creative di donne in esilio - Incontri dal 2 al 9 Dicembre 2019

pubblicato 7 gen 2020, 01:59 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 7 gen 2020, 02:01 ]


Potete saperne un po' di più sfogliando la brochure dell'iniziativa qui                                  https://www.flipsnack.com/bibliotecadonne/la-parola-alla-siria-voci-creative-di-donne-in-esilio-fu5wz8a3x.htm  

I NOSTRi COMUNICATi STAMPA SU CAROLA RACKETE

pubblicato 4 lug 2019, 10:07 da udipalermo onlus


29/06/2019
Vogliamo sostenere la scelta di responsabilità effettuata dalla giovane comandante di Sea Watch 3, Carola Rackete che, seguendo umanità e ragione, ha sfidato l’opportunismo ed il cinismo che da troppo tempo ormai stanno immiserendo la politica e la vita pubblica italiana, inquinando la percezione stessa di cosa sia umano e giusto.
Il suo gesto riporta in primo piano l'urgenza di un altro agire politico in grado di contrastare sia la crescente indifferenza che segna l'opinione pubblica, sia l'ottusità di una politica ufficiale incapace di cogliere ed affrontare il problema delle migrazioni nella consapevolezza della sua ormai ineludibile dimensione epocale.  

01/07/2019
Riguardo alla vicenda dei migranti della nave Sea Watch, per i quali abbiamo invocato una soluzione volta alla tutela della dignità dell’essere umano, intendiamo richiamare l’attenzione sulla degenerazione inaccettabile che il dibattito ha assunto. Difatti, a fronte di uno scontro politico aspro su posizioni radicalmente contrapposte, abbiamo assistito con sconcerto allo scatenarsi di una violenza profonda: le critiche all’operato di Carola Rackete sono divenute, per il suo essere donna, minacce di violenza sessuale. Ancora una volta la dialettica politica è stata sovrastata dalle più bieche reazioni.
Chiediamo che il ministro Salvini si pronunci sull’accaduto promuovendo, da Ministro dello Stato di Diritto, tutte le iniziative necessarie contro gli autori delle minacce sessiste nei confronti di Carola Rackete. 

Domenica 23 giugno - Presentazione del testo di Alessandra Bocchetti “Un fondo tutto per noi. La società di mutuo soccorso”.

pubblicato 26 giu 2019, 23:28 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 26 giu 2019, 23:28 ]

Domenica 23 giugno ore 10.00-13.30 alla Casa mediterranea delle donne, via Lincoln 121, Palermo     
discussione con Alessandra Bocchetti presentazione del testo “Un fondo tutto per noi. La società di mutuo soccorso”.

Sabato 22 giugno - La politica delle Città Vicine: quale pratica di giustizia?

pubblicato 26 giu 2019, 23:27 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 26 giu 2019, 23:27 ]

Sabato 22 giugno ore 10.30-13.30 e 15.00-19.00 alla Casa mediterranea delle donne, via Lincoln 121, Palermo UDIPALERMO onlus e le Città Vicine invitano a un confronto sul tema  La politica delle Città Vicine: quale pratica di giustizia? a seguire, ore 19,30  intervento musicale a cura di Francesca Martino (canto) e Gisella Duci (chitarra)

Venerdì 14 giugno - Conversazioni in Biblioteca

pubblicato 21 giu 2019, 03:13 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 21 giu 2019, 03:14 ]


Sabato 18 maggio - Concerto di Stefania Tarantino con la band Ardesia

pubblicato 21 giu 2019, 03:10 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 21 giu 2019, 03:10 ]


Venerdì 17 maggio - Presentazione del libro Chiaroscuri della ragione

pubblicato 21 giu 2019, 03:01 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 21 giu 2019, 03:01 ]


Mercoledì 8 maggio - Presentazione del libro Le parole e i corpi

pubblicato 21 giu 2019, 02:44 da udipalermo onlus   [ aggiornato in data 21 giu 2019, 02:44 ]


1-10 of 75