09 - IL RITORNO DELL'ANIMA

9- Il ritorno dell’anima

 

E’ per questo che io venni chiamato

ERMETE TRISMEGISTO

Perché possiedo le tre parti del mondo.

 

L’anima arriva dal cielo e infonde la vita all’ermafrodita. I due corvi ai piedi della figura indicano che un paio di opposti esistono ancora nella sfera dell’inconscio. Gli uccelli con e senza ali rappresentano la doppia natura di Mercurio, quella ctonia ( del sotterraneo mondo degli inferi ) e quella pneumatica ( dell’aereo mondo superno ). Come simboleggiato dal nove quadrato del tre è la comunione del pensatore col proprio pensiero e con la cosa pensata, è l’immagine dinamica dei tre mondi corporale, intellettuale o psichico-spirituale. Lo stato triesistenziale viene identificato nei cosiddetti tre piani per ogni aspetto creato come segue:

1 – il mondo fisico – o mondo visibile – o mondo dei fatti;

2 – il mondo astrale – o delle leggi – o delle cause seconde;

3 – il mondo divino e spirituale – o invisibile – o dei principi e delle cause prime.

Ecco perché anche nella nona legge il tre è ripetuto tre volte, nelle tre righe, nel nome di Ermete trismegisto che significa tre volte grande, e direttamente dalle parole nelle terza riga ( le tre parti del mondo ). Si esprime la compiutezza di un ciclo e il dominio su di esso poiché è il prodotto delle tre dimensioni dello spazio ( inferi, terra, cielo ) per le tre dimensioni del tempo ( passato, presente, futuro ). Tutto ciò allude a un periodo completo, dunque anche alla sua conclusione e al suo rinnovamento, sarà espresso nel numero nove. Esso è altamente magico poiché contiene la molteplicità che riconduce all’unità, è il risultato perfetto di ogni sforzo, la totalità racchiusa in se stessa. Il mito nordico conosce innanzi tutto i nove mondi ( cioè le tre dimensioni di ogni singolo mondo ) e le nove radici su cui l’albero cosmico ( cioè l’universo stesso ) si sostiene. Questa immagine combina al concetto della progressione dei cicli la visione della contemporanea esistenza, sul piano verticale quanto sul piano orizzontale dell’essere, di mondi differenti sovrapposti e concentrici in cui trovano spazio le diverse entità. Un viaggio attraverso i nove mondi sarà dunque un itinerario che rende estremamente saggi: esso infatti garantisce la visione totale del mondo nella sua simmetrica opposizione celeste e infernale, oltre che terrena.

 

POSSO VEDERE IL MIO CORPO IN MODO DISTACCATO E LONTANO.

Comments