01 - LA FONTE MERCURIALE

1 -   La fonte mercuriale
 
 
E’ vero,

è vero senza errore,

è certo e verissimo.

 

Qui viene rappresentato il principio attivo della fecondazione, questo principio attivo si frammenta per originare la molteplicità per poi identificarsi nel centro, la fonte irradiante la potenza suprema. Le tre affermazioni citate nella prima parte della Tavola di Smeraldo significano che ogni unità è trina, concetto che si può facilmente riscontrare in molte credenze religiose, come viene anche raffigurato dalla tripla fonte posta al centro dell’immagine. La fonte contenente l’acqua divina, allude allo stato paradisiaco anteriore al bene e al male, ( come è anche raffigurato nello stupendo trittico “IL GIARDINO DELLE DELIZIE” di Jeronimus Bosch ), o come si può rappresentare in matematica partendo da un punto 0 la parte neutra per passare ai suoi due opposti +1 e -1 il positivo, e il negativo, che rappresentano rispettivamente l’agente coagulante e dissolvente, il principio che nell’atomo è rappresentato dal elettrone, dal protone, e dal neutrone, che si fondono per formare la base della materia. Nella magia classica questa realtà è raffigurata dal triangolo. Le quattro stelle poste ai lati del disegno, rappresentano i quattro elementi che si devono scindere nel quinto, come è rappresentato dalla stella posta tra il Sole e la Luna. Questi quattro elementi sono: TERRA, FUOCO, ACQUA, ARIA, per Jung ( uno dei maggiori padri della psicanalisi ) essi erano le quattro funzioni della coscienza

( SENSAZIONE , PENSIERO , SENTIMENTO , INTUIZIONE ), che si devono riunire nella totalità del Sé, il quinto elemento ( NEUTRO ) posto tra il Sole( POSITIVO ) e la Luna ( NEGATIVO ). Anche nel nome ebraico di Dio è rappresentato questo concetto JOD-HE-VAU-HE. Queste forze energetiche sono dentro anche di noi, e la bibbia è chiara su questo poiché inizia dicendo che noi siamo simili a Dio, avendoci fatti a sua immagine e somiglianza. Il processo qui rappresentato comincia con la separazione, uno stato di disintegrazione dei quattro elementi o FUNZIONI, in modo che ci possiamo una volta purificati dalle influenze che corrompono il nostro essere, liberarci dalla trappola del nostro potere psichico per integrarci nuovamente nella totalità ( PINCIPIO DIVINO ), e quindi poter attingere nuovamente l’energia creatrice emanata da esso, e poterci poi dedicare alla realizzazione dei nostri pensieri, finalmente liberi dalla stupidità dell’ego.

 

COMINCIA IL NOSTRO VIAGGIO INTERIORE

 
 
 

 

Comments